Atelier Alchemico Weddings

Silentia Lunae lancia la sua proposta per il settore Wedding.

Atmosfere vintage e raffinate, musica rigorosamente live, su strumenti copisa di originali barocchi.

Un servizio nuovo che si rivolge sia ai Wedding and Event Planners, che agli sposi, coinvolti direttamente nel pianificare la propria cerimonia e ricevimento.

Non è la solita musica: Atelier Alchemico si rivolge a chi desidera distinguersi per una scelta di gusto che decida un tono elegante e ricercato, ma offre una vivace varietà di stili per accontentare i gusti più esigenti.

Il repertorio spazia dal medioevo alla fine dell’Ottocento, con la possibilità di collaborare anche con jazzisti per richieste particolari.

La musica accompagna con discrezione, è presente, sottolinea i moment belli, senza MAI INVADERE IL CAMPO.

Un esclusivo ed elegante servizio offerto in modalità molto vantagiose dal momento che Silentia Lunae è una realtà associativa e che sostiene progetti attivi nella cultura e nel sociale.

Visitando le pagine, troverete tutte le notizie su

A T E L I E R   A L C H E  M I C O    W E D D I N G S

I nostri servizi.

Advertisements

Autoritratto in stile francese del ‘700

Autoritratto in sitle del 700 francese

Passione, bellezza, arte. Un po’ di passione, nella vita, è fondamentale per nutrire i desideri dell’anima che tendono alla semplicità della bellezza. Una qualità dell’artista, oggi, è saper leggere sé stesso. L’arte dell’autoritratto è fondamentalmente una passione declinata in chiave di lettura e progressiva rivelazione della propria verità.

Quindi l’autoritratto è un tentativo di studiare l’immagine della propria anima, di catturare un momento nel tempo, nel mezzo di cambiamenti. L’immagine di sé diventa quasi distaccata dalla realtà, una sorta di mito fisso nel tempo, che non esiste più.

This slideshow requires JavaScript.

Anche la “musica fossile” è così: ogni incisione, registrazione, coglie e fotografa un attimo, e ripete all’infinito qualcosa di unico ed aleatorio, che dal vivo non si potrebbe riprodurre in maniera esattamente uguale.

Un saluto a tutti.

Maria

SONDAGGIO – Il rodaggio dello strumento

Avete già visitato il portale della Viola da Gamba?

Amici musicisti, e in special modo violisti… diteci in questo divertente sondaggio le vostre esperienze sul rodaggio dei vostri strumenti musicali!

Spero che visiterete il Portale della Viola da Gamba, dove trovate gli articoli di Riccardo Fiorucci e Valentina Nicolai. Trovate tutto al link:

SONDAGGIO – Il rodaggio dello strumento.

Buona giornata e buona musica!

Maria

 

Introducing a new Early Music video by Ensemble La Silva

I recently had the pleasure  to take part in a project with Ensemble La Silva, directed by Nanneke Schaap.

As part of a cultural exchange between musicians from the Netherlandsand

Italy, La Silva presented two concert, on March 3rd and 4th, at the beautiful historical Church and Convent of Annunciation in Abbiategrasso, and at the prestigious Church of San Fedele in the center of Milan.

During rehearsals, a video of Buxtehude’s work “Membra Jesu Nostri” was filmed and it can be seen here:

The church of Abbiategrasso, featuring frescoes from Renaissance painter Bernardino Luini, was the splendid scenario to this project, which includes the presence of a consort of viola da gamba and of dancers as well.

The Church of San Fedele hosts a Cultural Center which is the home of numerous activities and animates the cultural life of Milan. It is located nearby the Duomo and for the occasion was truly overflowing with public, which came numerous and applauded the artists in a most warm way.

The choir and soloists from the Netherlands sung with great “bravura” under the direction of Nanneke Schaap, who is a virtuoso of the viola da gamba. The page of the group can be visited here:

http://www.ensemble-lasilva.com/home

If you wish to follow the ensemble on Facebook, you can visit:

http://www.facebook.com/pages/Ensemble-La-Silva/118731074874481

The group is available for concerts, and the director Nanneke Schaap or Mr. Sigurd Van Lommel can be contacted by writing at one of their links above.

Enjoy the music!

– Maria

Title Page of Dieterich Buxtehude's Membra Jes...

Title Page of Dieterich Buxtehude’s Membra Jesu Nostri BuxWV75 (Photo credit: Wikipedia)

Great advice from a very good writer – Sue Healy

Looking for resources, tips and techniques to improve your writing? Visit Sue Healy’s blog! It’s one I follow: she shares interesting techniques and every one in a while it’s good to be reminded of things that may be you already know, but need to be brought back to your attention as you write your novels.

After all, we all know that a picture is worth a thousand words…

The Show Me State is a good post on the importance of visual writing and showing people an image through words, to make your story more appealing… it’s got some good example, is short, sweet and to the point. Read it!

“She looked at the black letters appearing one by one at the touch of her fingertips on the keyboard. “It’s a good thing to share something you enjoyed. I guess it’s part of what motivates you to write a blog, nowadays.” She smiled as she thought of her readers, who were themselves also writers.”

Happy writing to all!

– Maria

POWER SIGNING – la parabola del social network e delle petizioni on line

Le petizioni possono cambiare il mondo? Certo che sì, e non solo quello virtuale, ma possono fare la differenza sostanziale tra un problema in atto ed uno in fase di risoluzione – e tutto questo anche grazie alla velocità e al modo di comunicare interconnessi del social network.

This slideshow requires JavaScript.

Siamo ad un solo livello di separazione da chiunque nel mondo, è davvero così. Ma molte volte usiamo il social network in modo inefficace, ingenuo. Quando giochiamo o acconsentiamo ad una applicazione l’accesso ai nostri dati, stiamo cedendo le nostre statistiche in cambio di intrattenimento. Quando lasciamo circolare catene inutili, ovviamente leggende metropolitane anche scritte male, sulla base di sensi di colpa e moralità infantili, stiamo in realtà partecipando ad un grande esperimento su come manipolare ed influenzare l’opinione di grandi masse attraverso l’azione capillare del network. Ma il network è anche questo: intrattenimento, un po’ spensierato.

Come un mercato colorato, vi si trova un po’ di tutto e ben vengano la varietà e tutte le sfumature di idee e concetti, purché si rispettino le regole della pacifica convivenza.

Ma esiste anche un mondo vero, dietro ciò che è virtuale, e questo traspare quando il network viene usato con intelligenza veramente quello che è nato per essere: un posto dove comunicare ed incontrarsi tra persone reali, un’agorà, un posto per presentare il proprio lavoro, conoscere altre persone socialmente, comunicare idee, condividere informazioni… insomma, il nuovo concetto di realtà è un concetto allargato, non necessariamente finto o negativo.

Infatti, la mia esperienza con il social network più amato, Facebook, è stata prevalentemente fino ad ora positiva: esiste un mondo di colleghi musicisti che sono presenti, interconnessi, e che hanno voglia di comunicare quanto me, e quindi il dialogo diventa vivo e genera anche iniziative concrete.

Questo è il caso della pagina Salviamo le Corde di Budello, che è nata in risposta al problema (ormai di lunga data) della tutela e salvaguardia dell’arte della corderia (per i non addetti ai lavoro, l’arte di fabbricare corde in budello per strumenti musicali) e che è un mezzo con cui si spera di diffondere la conoscenza del problema non solo nel mondo musicale, ma tra i contatti sociali in senso più ampio.

Ecco il link alla pagina
http://www.facebook.com/pages/SALVIAMO-le-CORDE-di-BUDELLO-ita-deu-eng/286836168005117

Un’iniziativa importante della pagina sono le due PETIZIONI on line, http://www.facebook.com/event.php?eid=193621167386761 una per il Governo italiano, e una per l’Unione Europea, affinché venga permesso agli artigiani di continuare a produrre corde e venga tutelata questa arte come patrimonio dell’umanità: infatti, senza questo materiale, diverrà insostenibile economicamente produrre e acquistare corde per gli strumenti soprattutto antichi.

La musica antica è rinata dopo secoli di abbandono proprio grazie alla passione e allo sforzo di tanti pionieri del suono e della filologia, e ha avuto il grande merito di riportare al centro della scena artistica un patrimonio immenso di opere musicali, di cui una larga parte appartenente al nostro Paese.

E’ proprio il mondo della musica antica che si sta mobilitando, ma il miracolo del social network può essere la forza di impatto anche con altri mondi. Quindi, vi invito ad esercitare un sano e genuino diritto di cittadinanza: impariamo dalla Grecia antica, la democrazia è esprimere il proprio parere, il proprio voto.

POWER SIGNING è semplicemente la consapevolezza di star compiendo un’azione semplice che ha un effetto concreto: firmare queste due petizioni. Alle spalle ci sono persone vere. Le proposte legislative hanno peso se appoggiate da persone che esprimono un volere tramite una firma.

http://www.petizionionline.it/petizione/ita-richiesta-provvedimenti-urgenti-a-tutela-dell-arte-cordaia-a-indirizzo-musicale/5598

http://www.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.petizionionline.it%2Fpetizione%2Feur-richiesta-provvedimenti-urgenti-a-tutela-dell-arte-cordaia-a-indirizzo-musicale-request-for-urgent-measures-to-protect-the-art-of-stringmaking-for-musical-use%2F5599&h=AAQFgT6ib

Allora, che aspettiamo? informiamoci, leggiamo, firmiamo. Un po’ del nostro tempo per un’azione concreta che influenzerà il mondo della musica e della cultura positivamente: le petizioni saranno consegnate ad organi di governo che possono emettere normative e decreti e cambiare lo stato attuale delle cose, in modo che le produzioni artigianali non siano costrette a chiudere e scomparire.

Inoltre, la motivazione nascosta in questa parabola può essere quella di essere consapevoli del reale potere della comunicazione libera: tra di noi, possiamo condividere informazioni. Abbiamo il potere di diffondere, di chiedere ai nostri amici, ai contatti, ai colleghi, di condividere qualcosa in cui crediamo. L’impatto dei numeri può creare il miracolo: se tanti approvano, e firmano, l’impatto diviene concreto ed è immediato ed esponenziale: quindi, otteniamo ascolto presso gli organi di governo.

Abbiamo votato. Il mondo, anche se in un piccolo aspetto , ma non per questo marginale, cambia. E questo cambiamento in favore delle corde di budello che significa?

  • Permettere a tanti di lavorare, di suonare, di studiare a costi sostenibili, usando materiali appropriati e di buona qualità
  • Proteggere un’arte che testimonia il patrimonio culturale del Paese
  • Tutelare artigianato, manifattura, piccole aziende che altrimenti scompaiono, e non solo in Italia
  • Creare una consapevolezza e una conoscenza più vasta della cultura musicale e della musica antica a livello popolare, tramite la diffusione ed il coinvolgimento del grande social network
  • Rompere gli schemi che ci inducono a pensare di non poter modificare la realtà: agire significa anche uscire dal Matrix
Musician, poet, writer and voice of Early Music group Silentia Lunae, Maria Lives in Parma, Italy.